Comunicazione museale. Comunicazione museale 2019-01-15

Comunicazione museale Rating: 9,2/10 1862 reviews

Comunicazione museale

Comunicazione museale

Ottima idea se non fosse che è praticamente impossibile sapere quale opera si stia guardando perché non possono essere lette le didascalie… Il sito della ha come sottotitolo Palazzo Ducale di Urbino. Lo scenario delineatosi mostra infatti una sostanziale carenza nell'utilizzo di strumenti di pianificazione e organizzazione, molto probabilmente dovuta al fatto che la maggior parte dei luoghi analizzati dipendono amministrativamente da altri soggetti Soprintendenze di settore che elaborano tali documenti a livello generale. Pesano anche dietro le orecchie. Qui si può apprezzare una scelta grafica netta e pulita con sfondo bianco, testi in nero e titoli ed header in rosso. This degree thesis analyses the development of the museum and the museum environment in general. Si è partiti dal modello della catena del valore del museo, messo a punto da Invitalia attraverso una rielaborazione delle indicazioni fornite dall'Atto di indirizzo sui criteri tecnico-scientifici e sugli standard di funzionamento e sviluppo dei musei.


Next

Comunicazione museale

Comunicazione museale

La fase iniziale dello studio è stata quindi l'analisi delle componenti relative alla funzione di comunicazione museale attraverso l'individuazione dei parametri relativi, da un lato, a tutti gli elementi costitutivi fisici e concettuali del museo e del suo allestimento, che incidono sia sulla comunicazione interna che esterna; dall'altro, alla qualità e adeguatezza dei prodotti di divulgazione realizzati che costituiscono, nel loro insieme, quello che abbiamo definito il «Museo ideale». Tutti i diritti sono riservati. Premessa Il patrimonio museale italiano oltre ad essere il segno dell'identità nazionale è una ricchezza che costituisce un rilevante fattore di competitività e crescita per il Paese. E quindi ho capito che dovevano essere gli stessi descrittori del proprio tempo a collocare i post-it nel settore più confacente al loro sentire. Indagine sulla comunicazione nei musei statali italiani. Insomma, non mi pare che questa sia la strada giusta, o quanto meno è una strada da migliorare, veramente molto. Da aggiungere che gli occhiali, soprattutto gli epson moverio, in qualche modo ti vincolano nei movimenti.

Next

Corso di Alta Formazione in Educazione al patrimonio e comunicazione museale

Comunicazione museale

Nelle settimane in cui si assiste alla messa online del rivisitato sito del di New York e del nuovo sito del di Londra giunge anche la notizia che qualcosa si muove — a livello di siti web — anche per i musei italiani. Potremmo mettere tutte le forze, mescolate, diverse, preziose al servizio di questo obiettivo, senza muri. Il museo, per definizione, ha tre compiti: studio, conservazione e comunicazione. Devi metterti nella posizione precisa per riuscire ad attivare i contenuti, e non senza sforzo come abbiamo visto, e soprattutto fai fatica a tenerli sul naso. La nomina dei nuovi direttori dei musei autonomi ha portato alla pubblicazione, per ora, di due siti web.

Next

Musei e comunicazione. Quali strategie?

Comunicazione museale

Una buona riuscita di un evento culturale dipende al 50% dalla sua preliminare capacità di essere comunicato. Ma in realtà dovremmo spostare il punto di vista. Io sono corsa a metterlo sotto il sole, ma lui mi ha risposto che una visita al museo, per lui, è sorprendente come un fulmine. Considerando, invece, gli elementi che in modo più evidente sono ricollegabili alla comunicazione e cioè, la promozione, il merchandising e le politiche di prezzo, le realtà come Pompei e i grandi musei si avvicinano alle performance delle eccellenze, mostrando a volte anche risultati migliori. I Poli, opportunamente valorizzati, saranno in grado di promuovere il loro contesto territoriale, creando così un volano socio-economico a vantaggio delle aree direttamente interessate. Studentessa: Lovato Marina Titolo tesi: Il marketing museale e la sua pianificazione strategica.


Next

Corso di Alta Formazione in Educazione al patrimonio e comunicazione museale

Comunicazione museale

Avevo dei dubbi inizialmente, devo ammetterlo. Si è andata così a formare una nuova mappa del sentiment museale. La scelta di focalizzare l'attenzione sui luoghi del Mezzogiorno nasce dall'esigenza di qualificare i musei e le aree archeologiche affinché possano diventare veri poli di attrazione, capaci di interpretare il territorio e le sue risorse attraverso forme complesse di integrazione, in cui le azioni conservative, di valorizzazione e di promozione tra loro integrate, consentano la ricostruzione di un quadro unitario e continuo del cammino della civiltà. Nuove strategie di comunicazione per i musei statali, Rubettino 2012. I corsi Artedata sono erogati da un Centro di Ricerca validato dal M. Per un maggiore approfondimento leggere la sezione Cookie Policy nella pagina dedicata.


Next

Sistema Museo

Comunicazione museale

Scivolano sul naso e lasciano il segno alla lunga è doloroso. L'area archeologica di Pompei, date la sua dimensione e peculiarità, è stata considerata una categoria a parte. Il nostro compito è partire da un'analisi delle risorse interne e studiare una strategia di visibilità complessiva, utilizzando il web. Una signora mi ha dato questo post-it e alla mia curiosità ha risposto che le era stato suggerito dal figlio perché lei avrebbe scritto svuotata, che è la sensazione che prova quando finisce di visitare un museo. Therefore, the real main roles of the museum — to educate, to inform, to communicate and to preserve — are shown. Questo potrebbe essere, in estrema sintesi, lo scenario messo in luce dalla ricerca Ludovico Solima, Il museo in ascolto.

Next

Antonella Mosca La comunicazione museale dei Poli nel confronto internazionale

Comunicazione museale

Il percorso, che ha visto il coinvolgimento di cinque realtà estere, è stato molto complesso avendo comportato la pratica dell'ascolto, della conoscenza e della valutazione. In un decennio i musei sono cambiati, il loro pubblico anche, ma probabilmente con una velocità più elevata. Il tempo non è quello del museo, ma quello soggettivo del visitatore del museo. Trovare la corretta posizione non è semplice e richiede un impegno eccessivo, dal mio punto di vista. O ad una app da far scaricare sullo smartphone? In un web partecipato le istituzioni museali comunicano a prescindere. In particolare, l'ufficio stampa si occupa di: - curare l'immagine di Sistema Museo redigendo articoli e editoriali istituzionali; - redigere comunicati stampa su attività di Sistema Museo e, previo accordo con i soggetti coinvolti, comunicati stampa su eventi che si svolgono nei musei gestiti o su richiesta; - inviare i comunicati stampa a quotidiani, riviste, tv, siti web, riviste e periodici generici con diffusione nazionale, siti web istituzionali e di informazione generica regionali e nazionali ; - predisporre press kit cartella stampa, immagini ed altro materiale promozionale da fornire ai giornalisti durante i primi contatti; - raccogliere materiali video e fotografici - organizzare incontri informativi, presentazioni mirate e conferenze stampa; - convocare press briefing per spiegare meglio i dettagli di alcune iniziative; - curare i rapporti con gli organi di informazione a mezzo stampa locale, nazionale generica e settoriale , televisivi, radiofonici e on-line; - organizzare interviste in occasione di opening, presentazioni, convegni; - redigere la rassegna stampa a mezzo carta stampata; - redigere la rassegna stampa telematica; - predisporre eventuali campagne pubblicitarie su media nazionali e locali; - predisporre la newsletter settimanale di Sistema Museo per promuovere le attività degli spazi museali e culturali Il servizio ufficio Stampa è attivato con possibilità di modulare l'intervento in base alle priorità e disponibilità economiche.

Next

Comunicazione museale

Comunicazione museale

. Però sai, han cominciato con Alfred H. Diversi musei da piccole realtà come MuseumGrandTour a grandi come Museiincomune ed esperti del settore hanno partecipato anche da remoto commentando il live twitting e interagendo con chi era presente fisicamente al convegno. Pur trovando -ma questo è un parere strettamente personale — la Home troppo carica e poco equilibrata, va però detto che siamo in presenza di un sito con contenuti, buone immagini e — finalmente — una collezione online di 578 opere e speriamo che vada incrementandosi. E potrebbe fare passi ancora più grandi se intervenisse sui siti web museali.

Next

Il marketing museale e la sua pianificazione strategica. Dall'analisi alla creazione dell'esperienza

Comunicazione museale

Non si può sentir dire, nel 2015, che i Musei sono pieni di oggetti da comunicare. Il testo si sviluppa attorno a tematiche quali il processo di comunicazione del museo e le modalità di interazione fra museo e visitatori, in una ottica in cui il concetto di accessibilità al patrimonio culturale viene inteso, e diviene sinonimo, di partecipazione informata, ovvero realizzazione di una esperienza di qualità in grado di costruire una coscienza critica nei cittadini e nei fruitori sui valori intrinsechi della storia e della tradizione. I testi sono buoni, narrati in prima persona, ma non era forse meglio destinare tutto ad una video-guida da tenere semplicemente in mano e attivare al subentrare della curiosità? Tutti i diritti sono riservati. Sono dentro al museo per guardare le opere e indosso degli occhiali che dovrebbero permettermi di arricchire la mia conoscenza. La sperimentazione era sta pubblicizzata con questa immagine ed io avevo pensato che attraverso gli occhiali si potesse accedere a contenuti di realtà aumentata. Sino ad oggi abbiamo sempre pensato al tempo oggettivo del museo.

Next

Comunicazione museale

Comunicazione museale

Il Mulino - Rivisteweb Antonella Mosca La comunicazione museale dei Poli nel confronto internazionale doi: 10. Ieri ho deciso di fare il sopralluogo ai Mercati di Traiano — anche su sollecitazione di diversi amici — per provare i Beacon Glass in sperimentazione fino al 14 dicembre prossimo Appena giunta al museo vengo informata che esistono due tipi di occhiali in sperimentazione, con gli stessi contenuti, i Google Glass e gli Epson Moverio. Dal 1 novembre al 30 marzo, dal lunedì al giovedì, chiuso; venerdì, dalle 9 alle 13; sabato, domenica e festivi, dalle 9 alle 13. Il Settore Comunicazione di Sistema Museo cura la progettazione, redazione e stampa di tutti gli strumenti di comunicazione aziendale. Questa la domanda a cui hanno risposto decine e decine di persone, anche facendo letteralmente la fila.

Next